CELIACHIA.....e NON SOLO

La celiachia è una condizione permanente di intolleranza al glutine in soggetti geneticamente predisposti.
Il glutine è una proteina contenuta in alcuni cereali (frumento,orzo,segale,kamut,triticale,etc..).
Nel celiaco il glutine produce una reazione allergica ed un'azione tossica che altera la struttura e la funzionalità della mucosa intestinale sino a compromettere l'assorbimento degli alimenti e lo stato di nutrizione dell'intero organismo.
I villi intestinali si appiattiscono dando origine a sintomi più o meno gravi.(atrofia dei villi).
I sintomi della malattia,o intolleranza al glutine,sono diversi e variano a seconda del tipo.
La forma classica e meno comune ha il suo esordio tra i 6 e i 18 mesi di vita con sintomi tipicamente intestinali quali diarrea,calo di peso,feci maleodoranti e oleose.
La forma più comune o atipica colpisce colpisce più tardi e di più tra le donne.
I sintomi più comuni sono spossatezza persistente,carenza di ferro...quindi extraintestinali.
La celiachia viene diagnosticata con certezza attraverso dei test da effettuare in strutture ospedaliere.
La dieta priva di glutine rappresenta l'unica terapia per questa patologia ed è necessario seguirla per tutta la vita.Se seguita in maniera corretta si possono avere remissione dei sintomi e delle alterazioni intestinali e provabili complicanze.
Essendo la celiachia una vera e propria allergia alimentare,si accompagna spesso ad altre intolleranze,come al lattosio o alle uova.
I prodotti alimentari "gluten free" e senza latte e uova  aiutano a gestire la malattia.
Ci sono poi persone che presentano sintomi sovrapponibili a quelli della celiachia tipo nausea,mal di testa,dolori muscolari,sensazione di addome gonfio.Traggono beneficio non assumendo cibi con glutine.Non si parla di celiachia in questi casi.
Trattandosi di intolleranze e non di malattia immunologica,si possono fare dei test di primo livello orientativo per "sospetto di intolleranza alimentare" che è possibile effettuare anche in farmacia senza travalicare le competenze del medico.
...e ci sono tanti prodotti biologici e senza glutine,uova e lattosio,tutti adatti a supportare un pasto consono alle intolleranze.
Per concludere,se un tempo la celiachia era vissuta come una patologia problematica da chi ne è affetto e il momento di sedersi a tavola poteva diventare un "calvario",oggi ai celiaci il mercato del settore alimentare offre una vasta gamma di prodotti.Si trovano anche bar e ristoranti sensibili al problema e attivi nella somministrazione di alimenti senza glutine.Il Servizio Sanitario Nazionale,essendo la celiachia una patologia,supporta i malati
distribuendo attraverso le farmacie del territorio e gli esercizio commerciali convenzionati gli alimenti "gluten free",facilmente riconoscibili dalla spiga sbarrata sulla confezione,il marchio  AIC.

Promozioni

Scopri le promo